giovedì 21 maggio 2009




Ti stringo la mano in una danza solfeggio una dolce melodia potendo per te raccogliere i sogni che stanno tra i tuoi pensieri. Parlo con te di un bambino che piange ti raccolgo stretta al mio cuore e lo faccio battere fino a risvegliare un profumo che ti racconta la speranza.